Cyberculture

Foto Erasmus_Cyberculture

 

Il progetto "Cyberculture" è una partnership scolastica che coinvolge tre paesi, Italia, Spagna e Portogallo che insieme esploreranno il patrimonio culturale, le tradizioni e le abitudini europee.
Confrontandosi i paesi partner troveranno differenze e somiglianze, diversità nell'unione europea.
Questo è l'obiettivo principale del progetto che porterà alla mobilità di alunni e insegnanti che acquisiranno una consapevolezza di identità culturale, quale elemento necessario per la
comprensione delle diverse culture e la capacità di vedere e plasmare il mondo con un senso di identità che rispetta gli altri, apprezzando il valore del proprio passato e il proprio patrimonio in una
varietà di culture. Tra le priorità che promuovono la crescita dei giovani, ci sarà l'apprendimento delle lingue e il multilinguismo, che avranno un ruolo essenziale tra le competenze in quanto le lingue
aprono molte possibilità per tutti e rimuovono gli ostacoli alla partecipazione, all'istruzione e alla formazione europea. Durante il periodo del progetto, infatti i partecipanti miglioreranno le loro
competenze linguistiche in inglese e apprenderanno le basi delle lingue di tutti i partner. Una seconda priorità sarà il rafforzamento del profilo della professione di insegnante con l'acquisizione di
determinate conoscenze, per migliorare le proprie competenze attraverso attività di Formazione Didattica: miglioreranno le loro competenze linguistiche e apprenderanno le basi delle lingue dei
partner, miglioreranno le competenze TIC (strumenti WEB 2.0 e 3.0, strumenti di comunicazione, metodi di archiviazione cloud, progettazione pagina web, eTwinning), apprenderanno il metodo
CLIL, i metodi di narrazione e metodi di utilizzo della ricostruzione video-fotografica, metodi di insegnamento e apprendimento attraverso il confronto con i sistemi educativi dei paesi partner. Per
tutta la durata del progetto ci saranno 4 sessioni di formazione per l'apprendimento, 1 solo evento di formazione dell’intero staff, 3 includeranno sia eventi di formazione dell’intero staff sia lo scambio a breve termine di un gruppo di alunni. Ci saranno 2 insegnanti che parteciperanno ad ogni mobilità trasnazionale, oltre a insegnanti del team di formazione di ogni singolo istituto. Per quanto rigurda la mobilità a breve termine degli alunni, ci saranno 6 studenti di ogni paese che viaggiano accompagnati da 2 insegnanti di ogni singola scuola. In numeri ciò significa che ci saranno 9
insegnanti e 18 alunni in viaggio. Oltre al team coinvolto nelle mobilità, altri alunni e insegnanti di ogni scuola lavoreranno alle attività del progetto per tutta la durata dello stesso. Fondamentalmente, sarà coinvola nel progetto l'intera istituzione scolastica di tutti i paesi partner, ciò significa che più di 2000 insegnanti e alunni insieme parteciperanno al progetto Erasmus Plus traendone benefici e nella formazione didattica. Gli insegnanti svilupperanno le loro competenze relative a: strumenti ICT, eTwinning, strumenti WEB 2.0 e 3.0, fotografia, video, lavagne interattive, ambiente di
apprendimento, CLIL, storia della civiltà, artigianato, educazione museale. Tutti gli argomenti citati avranno esempi ed esercizi pratici relativi alla cultura e alle tradizioni con tecnologia innovativa 3D e Zspace. Durante le mobilità, gli alunni lavoreranno in gruppi transnazionali e si documenteranno su famosi musicisti, artisti, sportivi, vincitori di Oscar e Nobel, illustreranno canzoni tradizionali e li
tradurranno prima in inglese quale lingua veicolare e in seguito nelle lingue dei partner, creeranno un dizionario audio con parole di base in tutte le lingue, visiteranno i luoghi d'arte realizzando in loco.